Vigilanza AgID: online la revisione del Regolamento

L'Agenzia per l'Italia Digitale ha elaborato una revisione che descrive le modalità di esecuzione delle funzioni di vigilanza previste dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD)

Condividi questo articolo

È in vigore dal 5 febbraio 2021 la revisione del Regolamento recante le modalità per la vigilanza ai sensi dell’art. 14-bis, comma 2, lett. i) e per l’esercizio del potere sanzionatorio ai sensi dall’art. 32-bis del CAD.

AgID svolge le verifiche sui soggetti vigilati attraverso analisi documentale o attività ispettive anche da remoto, programmate o avviate d’ufficio. Di particolare rilievo sono le attività svolte in via preventiva, anche attraverso analisi effettuate su fonti pubbliche, per invogliare i gestori a migliorare la capacità di prevenzione di utilizzi impropri o disservizi sui servizi erogati.

I risultati delle verifiche sono periodicamente riesaminati, allo scopo di rilevare potenziali situazioni critiche comuni a più soggetti vigilati e fornire indicazioni per elevare i controlli o adottare misure di prevenzione.

Il Regolamento si applica ai procedimenti di verifica svolti nell’ambito delle attività di vigilanza di competenza di AgID.

Nell’esercizio di tali funzioni AGID può prevedere, per i soggetti che violano gli obblighi del Regolamento eIDAS o del Codice dell’Amministrazione Digitale, sanzioni amministrative previste dall’articolo 32-bis del CAD.

Dalla data di entrata in vigore della nuova versione del Regolamento non trova più applicazione il Regolamento adottato con Determinazione N. 191/2018 del 5 giugno 2018, di cui all’Avviso su Gazzetta Ufficiale n.141 del 20-6-2018.

Approfondimenti

Comunicato concernente la revisione del «Regolamento recante le modalità per la vigilanza ai sensi dell’articolo 14-bis, comma 2, lettera i) e per l’esercizio del potere sanzionatorio ai sensi dell’articolo 32-bis del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni». (21A00541) (GU Serie Generale n.29 del 04-02-2021)

Rapporto di riepilogo delle attività di vigilanza 2019

Sezione di archivio

Piano Triennale per l’informatica

Il Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione (Piano Triennale o Piano) è uno strumento essenziale per promuovere la trasformazione digitale del Paese e, in particolare, quella della Pubblica Amministrazione italiana, attraverso la declinazione della strategia in materia di digitalizzazione in indicazioni operative, quali obiettivi e risultati attesi, riconducibili all’azione amministrativa delle PA

Leggi tutto »

TAR Sicilia – Catania: divieto di accesso ai filmati della videosorveglianza

Il diritto di accesso garantito dalla legge sul procedimento amministrativo non può essere esercitato nei confronti delle immagini riprese da un impianto di videosorveglianza installato presso il parcheggio di un ospedale, atteso che l’istanza non ha ad oggetto un documento già esistente e nel possesso del soggetto intimato ma è finalizzata a promuovere la formazione di nuovi documenti destinati a contenere le informazioni richieste

Leggi tutto »